|

IL CASTELLO DI LUBIANA PALCOSCENICO DELL’ANNUAL MEETING 2024 DI CSO

Distributori CSO, medici oculisti e key opinion leader provenienti da tutto il mondo per due giornate di formazione, business e intrattenimento.

Scandicci, 11 giugno 2024 Si è concluso il meeting annuale 2024 di CSO – Costruzione Strumenti Oftalmici, azienda leader nella produzione e distribuzione di strumenti oftalmici per oculisti e ottici. L’evento si è svolto l’1 e il 2 giugno nel Castello di Lubiana (Slovenia).

Duecento i partecipanti provenienti da 29 paesi: Austria, Belgio, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Egitto, Francia, Germania, Grecia, Inghilterra, Iran, Iraq, Italia, Lituania, Olanda, Oman, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Uzbekistan.

La prima giornata si è aperta con un brunch allestito in un’area riservata del castello dove gli ospiti hanno degustato specialità locali. Nell’area espositiva adiacente, sono state presentate in anteprima, oltre all’intera gamma di strumenti diagnostici CSO, le novità presto disponibili per la commercializzazione: nuovo design degli accessori, nuove funzionalità del dispositivo MS-39 per la misurazione della lunghezza assiale e la nuova lampada a fessura SL99K élite.

Il programma scientifico si è articolato su diverse tematiche inerenti alle capacità diagnostiche dei dispositivi CSO, primo fra tutti l’MS-39. Nella prima sessione, i KOLs internazionali si sono alternati sul podio per illustrare approfondimenti sull’efficacia clinica dello strumento per la valutazione e follow-up del cheratocono, cross-linking corneale e chirurgia refrattiva.

A seguire, una seconda sessione formativa incentrata sulla misurazione della biometria oculare integrata nell’MS-39, uno dei futuri punti di forza dello strumento. I partecipanti hanno ricevuto aggiornamenti sulle moderne formule di calcolo delle IOL che verranno integrate nello strumento e sull’approccio più recente al dimensionamento delle ICL grazie all’accurata acquisizione dei parametri morfologici ottenibili con la tecnologia AS-OCT.

La giornata ha lasciato spazio a momenti di networking ma anche a momenti leisure in cui gli invitati hanno potuto scoprire le bellezze e le tradizioni della capitale slovena, grazie a una suggestiva visita guidata seguita da una cena nel più noto locale del centro città.

«Siamo molti contenti della grande partecipazione al meeting internazionale–afferma Veronica Mura, CEO di CSO – Abbiamo fortemente voluto questa iniziativa per condividere la nostra visione con i medici e i distributori e per ascoltare le loro esigenze, opinioni, idee. Abbiamo creato un format efficace ma rilassato, piacevole e accogliente, che rispecchia come siamo».

Domenica 2 giugno, dopo una sessione dedicata ai distributori, il programma ha dato spazio a un simposio su aberrometria e controllo della miopia con protagonista lo strumento Osiris. Ha concluso la giornata una dinamica sessione mista all’interno della quale sono stati illustrati i vantaggi di tecniche innovative come l’elettrofisiologia oculare e la riabilitazione visiva, le nuove tecniche di cross linking corneale, fino alle ultime metodiche di valutazione di pazienti con occhio secco.

«Ascoltare gli interventi, le domande e le esperienze dei medici e dei distributori è fondamentale per la nostra azienda, sempre alla ricerca della qualitàha aggiunto Veronica MuraLa soddisfazione dei professionisti è un grande motivo di orgoglio per tutto il nostro team».